Cerca nel blog

mercoledì 30 maggio 2012

Io adoro Leighton Meester, ma...



Davvero io adoro Leighton Meester, penso che sia davvero un'attrice con del talento e che se si impegna potrebbe fare molto, la trovo bella e adorabile e mi piace ciò che traspare di lei nelle interviste, ma per piacere qualcuno la faccia smettere di cantare! Lo so che live non è mai come ascoltare la traccia registrata però davvero dopo aver ascoltato 3-4 canzoni mi sembrava stessero iniziando a sanguinarmi le orecchie. 


E a voi piace questa sua svolta a cantante o pensate sia meglio continui a cantare sotto la doccia?

sabato 26 maggio 2012

Feeling a bit nostalgic...



Io sono una campionessa nell'accorgermi che volevo/tenevo ad una persona o una cosa solo quando ormai l'ho persa. Solo che questa persona in particolare l'avevo persa da tempo, ma negli ultimi mesi complici un paio di feste in cui ho potuto rivederla mi sono accorta di come mi piacerebbe riaverla indietro nella mia vita. Improvvisamente mi mancano cose vecchie di anni come il dover fare tutto di fretta la mattina per andare al mare per non farlo aspettare, correre a casa sua al messaggio mi aiuti a farmi i capelli?  , inventare penitenze assurde per chi perdeva a burraco e giocare a lanciarci la crema solare. Non lo so perché mi son venute in mente tutte queste cose o perché proprio ora sento questo bisogno di riallacciare i rapporti. Alla fine se il legame nel corso del tempo si è sfaldato ci sarà stato un motivo, solo che ora non me lo ricordo...

venerdì 25 maggio 2012

Volevo fare la principessa...



Oggi avevo intenzione di scrivere di un altro argomento, poi però l'ennesima persona che davanti alla nostra nuova porta diceva "credevo di aver sbagliato casa" mi ha fatto pensare che sì, la porta è diversa, ma mica poi tanto. Insomma, io non so se mi sarei accorta se una mia amica avesse cambiato la porta di casa. Da questa riflessione sul mio poco spirito d'osservazione mi son ritrovata a pensare e meno male che c'era un tempo in cui volevo fare la detective. Da qui a ricordare tutti i più assurdi mestieri che nel corso dei miei 24 anni ho pensato di voler fare il passo è stato breve e ora mi va di condividere con voi quelli più memorabili.
Quando avevo 3-4 anni ero convinta che da grande avrei fatto la principessa della mia città, non so nemmeno se si possa considerare un mestiere, ma tant'è all'epoca mi sentivo portata per fare la principessa e i miei sogni di gloria sono andati presto in frantumi quando ho saputo che qui non esistevano le principesse.
Ridimensionati i sogni avevo deciso che avrei fatto o la maestra o la parrucchiera. Era anche il periodo in cui avevo deciso che mi sarei fatta i capelli biondo barbie quando sarei cresciuta, che immaginate su una persona con la carnagione olivastra e capelli e occhi neri come possano stare bene. E avevo  anche deciso che mi sarei sposata con Ronnie, un bambino che veniva all'asilo con me di cui ora ricordo solo il nome, ma all'epoca era l'amore della mia vita e avremmo comprato casa vicino a casa dei miei genitori. Si vede quanto fossi piccola e ingenua dal fatto che volessi abitare vicino a mia madre. In più meno male che non ho mai proseguito seriamente la strada della parrucchiera visto che tuttora non sono in grado di farmi una piega semi decente.
Poi avrò evidentemente mantenuto l'idea di fare la maestra a lungo perché non ricordo altri nuovi mestieri fino all'arrivo di Tomb Rider in casa mia. Non giocavo praticamente ad altro e questo, aggiunto alla mia insana passione per l'Antico Egitto e per Ramses in particolare, mi ha fatto venir voglia di fare l'archeologa. Anche qui i miei genitori mi hanno distrutta dicendo che avrei fatto la fine della morta di fame, però l'idea di fare l'archeologa avrà sempre un piccolo posto nel mio cuoricino.
Successivamente avevo indubbiamente iniziato a vedere troppe puntate di CSI (ce ne sono alcune che so dirvi a colpo d'occhio come finiscono tante le volte che le ho viste) e leggevo anche tutti i racconti di Sherlock e quindi fare la detective o lavorare nella scientifica mi sembrava tipo l'idea del secolo. Peccato che ci sia quel piccolo particolare del non possedere spirito d'osservazione come accennato prima. E poi io quasi svengo di fronte a poche gocce di sangue, immaginatemi su una scena del crimine. Sempre correlata a tutta questa cosa avevo anche ripiegato sull'idea della psicologa criminale, questo era un lavoro figo, chissà perché poi ho abbandonato l'idea.
Mi sto accorgendo mentre scrivo che più o meno sono stati tutti influenzati da qualche passione e anche questi ultimi che vi sto per dire sono stati influenzati dalla mia passione per i manga, era tipo un periodo in cui ogni volta che andavo dal fumettaro gli lasciavo almeno 50 euro. Meno male che ora ho ridotto drasticamente o sarei andata in rovina. Comunque visto che sono anche piuttosto brava a disegnare che cosa potevo voler fare se non la fumettista? Mi piacerebbe ritrovare le storie di Ranma che creavo per valutare col senno di poi quanto facevano schifo. E poi ho anche voluto fare la traduttrice di manga e se lingue qui dove vivo avesse avuto anche giapponese molto probabilmente avrei studiato quello al posto di russo.
E voi che cosa volevate fare da grandi?

domenica 20 maggio 2012

Il triangolo no, non l'avevo considerato...


Ieri mentre leggevo il manga di cui vi ho parlato nel post precedente sono stata colta dal dubbio e se la coppia che shippo non finisce insieme? Potrebbe sembrare una cosa sciocca, ma dovete capire che io sono sfigata con le ship, nei manga magari non tanto, raggiungo il massimo della sfiga nei telefilm. Prendete qualsiasi triangolo/quadrilatero/qualsiasi altra figura geometrica vi venga in mente famosa e scoprirete che io scelgo sempre la coppia che non finirà insieme. 
Vi faccio una rapida carrellata delle più celebri ship finite male da che ho memoria:
E' iniziato tutto con loro Brenda e Dylan , la brava ragazza e il bad boy, sono stata la prima vera coppia che ho shippato e ancora non posso credere che alla fine lui sia finito con Kelly. Anche se son ancora convinta che se Shannen Doherty non si fosse fatta cacciare dalla serie magari io avrei potuto avere il mio happy ending qui.
Poi ci sono stati Buffy e Spike, come si può preferire quel peso morto di Angel quando c'è l'irriverente Spike con la battuta sempre pronta? E questo poveretto si becca il ti amo in stile contentino perché sta morendo. C'è di buono che almeno lei non si rimette mica con Angel.
Altro celebre triangolo è quello rappresentato da Sawyer/Kate/Jake, io non solo vedevo Lost facendomi quelle tremila pare mentali su tutti i perché dell'isola, ma anche perché shippavo disperatamente gli Skate che voglio ricordare così. E alla fine non solo mi son vista tappare l'isola con un tappo di spumante, ma anche veder Kate scegliere Jack. Anche se non negherò di essermi commossa nelle varie scene Juliet/Sawyer.
Poi il bel nasino di Chad Michael Murray mi aveva portato a OTH a seguire le vicende di Lucas, Brooke e Peyton e a shippare Brucas. Anni a seguire pazientemente la serie su rai due che la trasmetteva un po' quando gli pareva e quando ho capito che gli endgame sarebbero stati i Leyton ho molto maturamente smesso di vederla.
Ultimamente shippo Delena, c'è  mica bisogno che vi dica che Elena a quel gran figo di Damon gli preferisce boring-Stefan? Spero solo che Damon non faccia la stessa fine del mio amato Spike.
A volte penso di essere io a portare sfiga alle mie ship xD
E voi avete mai shippato un grande amore sfigato nato sotto una cattiva stella?


giovedì 17 maggio 2012

I love shoujo manga


Al Napoli Comicon allo stand della Planet il mio occhio era stato attirato dalla copertina di questo shoujo manga, era così adorabilmente rosa e i disegni così carini che ero tentatissima di prenderlo, poi però ho visto che al fianco del numero 1 c'erano già altri sei volumi e che non sapevo se fosse ancora in corso o meno e ho deciso di non prenderlo. Ultimamente ho il terrore di prendere manga in corso perché mi succede sempre che l'autrice ad un certo punto si blocca, sparisce, la casa editrice italiana per qualche motivo interrompe la pubblicazione o il manga si rivela improvvisamente così lungo che perde tutta la freschezza iniziale e io lo abbandono. Il risultato è che mi ritrovo con diverse serie incomplete. Comunque, tornata a Bari l'ho rivisto in fumetteria e ho deciso che mi sarei informata. Così io e il mio amico google abbiamo fatto un po' di ricerca insieme e ho scoperto che la serie ahimè è ancora in corso, ma ho trovato online i primi 5 volumi e mi son detta ma sì, leggo solo il primo e poi decido. Risultato: ho passato la serata a divorare i volumi uno dietro l'altro e una volta finito ne volevo ancora. Tipo una cocainomane che vuole l'altra dose. 
La storia in realtà è piuttosto semplice,  la protagonista è  la quattordicenne Anna, amica d'infanzia di Sou e Hinata, suoi coetanei e pure vicini di casa. I tre vanno sempre a scuola insieme e sono grandi amici, fino a  che la dichiarazione di uno dei due non cambia le carte in tavola...
E da qui si instaura il classico triangolo. Non ho ancora deciso  con chi la voglio dei due, inizialmente patteggiavo per Hinata (il biondo) , ma ultimamente mi sta piacendo sempre di più Sou.
Questi sono i due ragazzi, nel caso qualcuno fosse curioso.

La storia è leggera e davvero semplice, considerando che è serializzato sulla rivista Ribon il cui target sono le ragazzine, i disegni sono molto belli, anche se ogni tanto ho confuso un paio di personaggi xD In più è vero che è ancora in corso, ma da un po' di ricerca che ho fatto mi sembra come se il triangolo a breve arriverà al termine. Se qualcuno fosse interessato a dare un'occhiata su manga fox potete trovarlo online in inglese fino al quinto volume.

giovedì 10 maggio 2012

Non mi piace più u,u

Ditemi che non sono l'unica matta, vi è mai capitato di vedere qualcosa in un negozio  che vi piace un sacco, ma di non avere con voi al momento i soldi per comprarlo, quindi lo lasciate lì sperando di ritrovarlo la volta successiva... La volta dopo andate, vi accorgete con vostro sollievo che l'oggetto dei vostri desideri è ancora lì, ma guardandolo meglio non è poi così bello come ve lo ricordavate! Ieri mi è capitato con un vestito della Fornarina che avevo adocchiato da un sacco, l'avevo anche provato e mi piaceva molto come mi stava, ritorno ieri per comprarlo per poterlo mettere alla comunione di mio cugino, lo riprovo e non mi piaceva più u,u E ora la comunione è tipo domenica e devo trovare una valida alternativa. In più la scena mi ha vagamente ricordato questo episodio di Terry e Maggie :P



martedì 8 maggio 2012

Met Gala 2012

Oggi gioco a fare la fashion blogger,  come voi sicuramente sapete e se non lo sapete ve lo dico io, ieri c'è stato  uno degli eventi fescion più attesi dell'anno, il met gala. Scoperto che c'era Leighton Meester che avrebbe indossato Marchesa (che io adoro) son rimasta sveglia ad aspettare la sua apparizione sul red carpet fino a notte fonda guardando alternativamente the secret circle e foto del met gala. Grazie alle foto ho appreso che gli effetti metalizzati e scintillanti vanno di gran moda quest'anno e che oltre i colori fluo il nero non passa mai di moda xD
Già che l'alternativa è aiutare mia madre a pulire faccio solo per voi una piccola rassegna dei vari look.
La mia preferita è Nina Dobrev che con  questo vestito di Donna Karan è, secondo me, perfetta.


Altre che vanno assolutamente promosse sono : Camille Belle in Ralph Lauren, Sofia Vergara in Marchesa, ma che potrebbe anche indossare uno straccio e sarebbe figa uguale, Candice Swanepoel in Rag and Bone e  Renée Zellweger in Emilio Pucci.


Aggiungo anche Lea Michele sexy senza essere volgare in DVF, la bella Dianna Agron in Carolina Herrera, Ashley Greene in Donna Karan e Jessica Alba splendente in Michael Kors.

E ora veniamo a quelle che mi piacevano e non mi piacevano allo stesso tempo, quelle che c'era sempre un ma... le promosse con riserva potremmo chiamarle.
Nella categoria rientrano Leighton Meester che aveva un vestito Marchesa molto bello, sebbene io sperassi che indossasse il Marchesa rosso che adoro, ma trucco e parrucco non mi convincevano affatto, sembrava gialla. Nì, anche per Emma Stone in Lanvin che era tanto carina, ma il look mi sembrava poco da Met Gala e un non so anche per Gwyneth Paltrow che di stare bene sta bene, ma mette sempre la solita linea di vestiti e il vestito corto per questo evento mi lascia un pò così...e poi promuovo con riserva anche Rihanna che in Tom Ford sembra molto meno volgare rispetto ai suoi soliti standard.



E infine quelle che assolutamente no! Iniziamo da Beyonce in Givenchy che a me davanti piaceva pure tanto, ma quando ho visto il lato B è precipitata in fondo alla mia classifica.  Booh  anche per Kirsten Dunst che con questo look è riuscita ad acquistare 20 anni in un secondo, bocciatissima anche Kristen Stewart che sembra non avesse capito dove stava andando quando si è vestita e no anche per Bianca Brandolini D'Adda che è più luccicante di Edward di Twilight u,u



E infine, giuro che ho davvero finito questa volta, menzione d'onore a Marc Jacobs che ha avuto le palle di andare  vestito così:


Nel mentre mi son persa altri vestiti che volevo inserire e poi ho dimenticato, come per esempio la stoffa del divano che aveva addosso Sarah Jessica Parker, ma mi son stancata di scrivere questo post xD
E voi che mi dite? Quali sono stati i vostri look preferiti?

sabato 5 maggio 2012

Napoli Comicon 2012



Come avevo già accennato in un post precedente per il ponte del primo maggio ho deciso di andare a Napoli cogliendo l'occasione per andare a trovare un amico che non vedevo dalla scorsa estate e per andare al Napoli Comicon. Avevo proprio bisogno di qualche giorno fuori, ma soprattutto di fare qualcosa di diverso. I due giorni e mezzo passati a Napoli sono stati davvero piacevoli, in particolare il giorno passato al Comicon. Adoro l'atmosfera da fiera dei fumetti, mi piace tantissimo vedere i vari cosplay,cercare nuovi manga e comprare stupidi gadget.


Per l'occasione avevo anche deciso di ricreare la divisa da studentessa di Hogwarts solo che poi  mi sembravo una bambina mongoloide e quindi ho lasciato perdere e ho indossato solo la cravatta di Grifondoro. La cravatta l'ho comprata prima che scoprissi di appartenere a Serpeverde e perché il colore di Grifondoro mi piaceva di più e mi stava meglio. *vanità*
Una delle parti migliori della giornata è stata che finalmente ho potuto incontrare alcune persone con le quali fino a quel momento avevo potuto parlare solo tramite internet, mi ha fatto tantissimo piacere conoscerle dal vivo e poter condividere questa esperienza con loro e spero che presto ci sarà un'altra occasione per rivederci, anche perché io e Maria abbiamo deciso che al prossimo evento tipo questo in cui riusciamo ad andare dobbiamo avere la divisa di Hogwarts. E per questo sono un po' pentita di non aver comprato lo stemma di una delle case di Hogwarts.
Ed ecco una fotina con i miei acquisti, un peluche super tenero di Rilakkuma, il manga di Emma (tratto dall'omonimo romanzo di Jane Austen) , un portachiavi di un personaggio di Death Note e le lenti a contatto con lo sharingan di Itachi per mio fratello.


giovedì 3 maggio 2012

Tagga che ti passa...


Visto che Ade è stata così carina da taggarmi mi cimento anche io nell'impresa...

Queste son le regole:
1. Scrivere 11 cose su di sé
2. Rispondere alle domande di chi ti ha taggato, poi scrivere 11 domande per chi taggherai
3. Scegliere massimo 11 persone da taggare
4. Andare sul loro blog e dire loro che le hai taggate 
5. Non puoi taggare chi ti ha taggato 
6. Devi per forza taggare almeno una persona

E quindi iniziamo la lista:
1. Quando devo fare questo genere di cose  ho sempre il vuoto più totale nella mente, poi quando son arrivata alla fine mi vengono in mente mille cose più intelligenti o carine che avrei potuto scrivere.
2. Sono intollerante  al lattosio che per una che  prima che lo scoprisse aveva come pizza preferita quella ai quattro formaggi, è tipo un dramma.
3. Nei ragazzi guardo un sacco i capelli, se per strada vedo qualcuno con dei capelli che mi piacciono alzo il passo per cercare di vederlo in viso.
4. Odio profondamente le persone appiccicose, non le sopporto proprio.
5. Mi piacciono un sacco  le cose rosa e  kawaii, ho gli stessi gusti di una bambina di 4 anni.
6. Bevo un sacco di tè, sia caldo che freddo, credo che nelle mie vene scorra più tè che sangue.
7. Quando sono sotto pressione divento molto produttiva, inizio a fare 3000 cose tranne la cosa che dovrei fare.
8. In un libro, film, telefilm, io vado sempre pazza per il duro dal cuore tenero della situazione.
9. Quando ero piccola e mi comportavo male mio padre mi diceva che mi  avrebbe portata al collegio e al mio posto avrebbe presto Francischella. La odiavo questa fantomatica Francischella xD
10. Mi piace tanto vedere le commedia romantiche perché so che lì tutto andrà bene.
11. Paradossalmente i miei film preferiti non vanno a finire bene u,u

E queste son le domande a cui devo rispondere:
1) In che paese vivresti, se dovessi andartene dal tuo?
2) Ti piacciono gli animali?
3) Qual è il libro più consumato che hai nella libreria?
4) Qual è la tua parola preferita?
5) Dolce o salato?
6) Ti piacciono i videogames? Se si, quali?
7) Qual'è lo sport in cui sei indiscutibilmente il migliore?
8) Cinema o film in tv (rigorosamente scaricati)?
9) Scarpe basse o tacchi?
10) Qual'è la cosa che ti imbarazza più in assoluto?
11) Qual'è l'aggettivo che ti descrive meglio?

E ora mi cimento nelle risposte ^.^
1. Se dovessi rimanere in Italia credo in un qualche paese della Toscana, per l'estero non so, non credo di aver ancora trovato La Città che sento mi appartenga.
2. , mi piacciono solo i cuccioli.
3.  Orgoglio e Pregiudizio senza dubbio, lo rileggo ogni volta che se ne presenta l'occasione.
4. La parola carino, che a seconda del tono che uso può significare o che una cosa mi fa schifo o che la trovo davvero bellina.
5. Assolutamente salato, non vado pazza per i dolci.
6. Sì, mi piacciono i giochi tipo Super Mario e Puzzle Bubble, ma anche The sims e i survival horror alla Resident Evil.
7. Forse nuoto, ma in genere faccio schifo nello sport.
8. Cinema, mi piace molto andarci.
9. Mi piacciono i tacchi, ma preferisco le scarpe basse.
10. Quando mi iniziano a sudacchiare le mani.
11. Disordinata

E ora le mie domande!
1. Vacanza al mare o in montagna?
2. Film preferito?
3. Se potessi andare a cena con una celebrity qualsiasi chi sceglieresti?
4. Personaggio dei cartoni animati per il quale hai avuto una cotta?
5. Se potessi portare su un'isola con te solo una persona chi sarebbe?
6. L'oggetto a cui sei più affezionata?
7. Il tuo capo d'abbigliamento preferito?
8. Qual è la prima cosa che controlli quando accendi il computer?
9. Se potessi esprimere un desiderio quale sarebbe?
10. Qual è la qualità che più apprezzi in un amico?
11. Hai qualche vizio in particolare?

Ed ecco le povere vittime che dovranno rispondere alle mie domande se vogliono:
Maria
LauraTarantino
Mary Tribbiani
Ape regina
Giulia S.

mercoledì 2 maggio 2012

Il peggior compagno di viaggio



Approfittando del fatto che facevano il Comicon e che non avevo assolutamente niente da fare, ho fatto una piccola gita a Napoli dove sono stata ospite di un amico. Probabilmente dopo creerò un altro post in cui parlerò della mia breve visita, ma ora mi volevo soffermare su una cosa in particolare: il viaggio. Questa era la prima volta che andavo completamente sola da qualche parte e per di più mi toccava prendere il mezzo che più odio in assoluto, il pullman. Mi son munita di travelgum visto che sul pullman ho la capacità di sentirmi male tipo 8 volte su 10, ho fatto una folle corsa per arrivare in tempo alla fermata e finalmente son partita. All'andata son stata fortunata, mi son potuta sedere abbastanza avanti, avevo i due posti tutti per me quindi mi potevo girare e voltare come più mi piaceva e non mi son neanche sentita male. Al ritorno dovevo tipo aver esaurito tutta la mia dose di fortuna, l'unico posto libero era accanto ad un ragazzo che occupava la sua poltrona e metà della mia. Praticamente io ero raggomitolata verso il finestrino tanto era poco lo spazio. Il tipo poi aveva pensato bene di abbassare la mia poltrona e la sua e di chiudere l'aria condizionata senza neanche chiedermelo. Risultato, finché non ho capito cos'era che non andava stavo praticamente morendo, ero già lì pronta con una mano alle travelgum. Poi io volevo dormire, volevo disperatamente dormire e questo ci voleva provare con me e ogni due secondi cercava una scusa per attaccare bottone, in una scala da uno a 10 credo di averlo odiato 100. Menomale che ad un certo punto si è addormentato, poco importa che il suo braccio a peso morto che ogni tanto mi ricadeva addosso pesasse qualche quintalata. Credo che mi sarebbe potuta andare peggio solo se avessi avuto un vicino che puzzava o un bambino cagacazzo.