Cerca nel blog

mercoledì 28 novembre 2012

Tuffo nell'adolescenza

Ci sono cose che non andrebbero mai fatte, rivedere le tue foto da adolescente è sicuramente una di queste. Magari quelle dai 16 ai 18 anni sono anche passabili, ma quelle che vanno dai 13 ai 15 anni dovrebbero essere bruciate o non essere scattate proprio. Nel rivederle c'è quella sensazione di nostalgia e tenerezza che accompagna sempre il rivedere le vecchie foto che pian piano viene sostituita da orrore e raccapriccio.

Tralasciando l'apparecchio e i capelli orribili che avevo, perché non me li legavo completamente? Sembravo Telespalla Bob. Comunque dicevo, tralasciando quei dettagli orribili, io davvero vi vorrei far vedere come mi vestivo. A parte che avevo praticamente mezzo guardaroba che era Onyx o Phard, probabilmente ero io che mandavo avanti le aziende all'epoca. Ma soprattutto io vorrei soffermarmi sui vestiti delle grandi occasioni,chiamiamoli così. Roba che io descrivevo sul diario segreto come bellissima e super fashion e che non vedevo l'ora di andare alla festa solo per poterla mettere,  a rivederla ora andrebbe tutta bella dritta nel cestino della spazzatura di Ma come ti vesti? Se non decido di far sparire il tutto per sempre, perché parliamoci chiaro è materiale da ricatto,probabilmente prima o poi farò un post con estratto dal diario + relativa foto perché in un certo qual-modo è anche divertente come cosa.

venerdì 23 novembre 2012

The Paradise


Spero che tra voi ci sia qualche appassionato di pizzi e merletti o meglio ancora di quei bei drama in costume fabbricati in modo così perfetto dalla BBC. Siccome io ne vado ghiotta (neanche fossero dolcetti) ecco che oggi vorrei parlarvi di questo gioiellino che ho scoperto da un po' di settimane e che già quasi preferisco a Downton Abbey. Si tratta di THE PARADISE drama che per ora conta di una sola prima stagione di 8 puntate, ma che è già stato rinnovato per la seconda e che pare essere liberamente ispirato all'opera Au Bonheur des Dames scritto da Emile Zola. Non ho letto l'opera originale che però intendo presto recuperare, ma dai commenti che ho letto in giro pare che liberamente sia la parola chiave qui.
Comunque bando alle ciance, ecco la trama in breve:

Ci troviamo nel passato, per l’esattezza nell’Inghilterra del 1870. La giovane Denise (Joanna Vanderham), fresca di trasloco dalla provincia, arriva in città per cercare fortuna, contando sull’appoggio dello zio Edmund (Peter Wight), venditore di stoffe la cui attività, però, sta soffrendo l’arrivo della concorrenza.
Proprio di fronte al suo negozio, infatti, si trova il “The Paradise”, un emporio che altro non è che il precursore dei nostri centri commerciali. Il suo proprietario, il signor Moray (Emun Elliott), è tanto furbo nel condurre la sua attività commerciale attraverso inedite -ai tempi- forme di promozione pubblicitaria, quanto spietato nel non preoccuparsi dei negozianti in crisi a causa dell’apertura del suo negozio. Ed è proprio a lui che Denise, in cerca di un lavoro, si rivolge.                                                                                                     
          FONTE

La storia scorre via che è una meraviglia, non c'è nessun episodio che risulti pesante, i personaggi sono tutti ben tratteggiati, ti affezioni ad ognuno di loro e provi una certa simpatia anche per quelli che potrebbero essere considerati "cattivi" , o almeno io la provo. Il cast poi è perfetto, l'attore che interpreta il fascinoso Moray mi piace un sacco, ma trovo tutti molto bravi, quella che forse mi convince meno è l'attrice che interpreta Denise, ma non ho ancora capito se l'uso sempre delle stesse espressioni facciali sia per colpa dell'attrice o siano richieste dal personaggio. Costumi e scenografia poi sono curati nei minimi dettagli, io ho un debole per gli abiti tutti frizzi e lazzi di Katherine Glendenning e adoro tutti gli interni del Paradise, mi viene voglia di andarci  a fare shopping ogni volta che lo vedo. Perché non posso? ç.ç
Spero di aver invogliato qualcuno a vedere questa piccola perla.


domenica 18 novembre 2012

The hard life of a fangirl

Oggi parliamo delle fangirl. Stando a una delle definizioni date da Urban Dictionary le fangirl sono:
A rabid breed of human female who is obesessed with either a fictional character, an actor or a singer
Vi inviterei a leggere tutte le varie definizioni con i loro relativi esempi perché anche se dotati di connotazione leggermente negativa sono dannatamente veri xD
In tutte noi c'è l'animo della fangirl, su ora non fingete di non essere andate a vedere più volte Titanic al cinema solo per Leonardo di Caprio e di non aver comprato all'epoca tutti i cioè con lui in copertina o se siete più giovincelle, lo so che in realtà emettete gridolini ogni volta che Robert Pattinson appare sullo schermo. Personalmente non sono fan né dell'uno né dell'altro, ma fangirlo per mille altre cose e lasciatemelo dire la vita della fangirl non è una vita facile.




Ora analizziamo insieme gli stadi della vita di una fangirl:

1) Inizia tutto con la scoperta. Mentre guardate un film, ascoltate una canzone, guardate un telefilm, c'è qualcuno o qualcosa che vi colpisce e improvvisamente ne volete di più. Volete sapere qualcosa in più su quell'attore, sul cantante o volete altre puntate del telefilm. 
Di lì a breve parte la seconda fase:

2)La ricerca: andate su Google e digitate il nome del vostro oggetto di interesse. Iniziate a leggere la pagina di Wikipedia, poi quella non vi basta più, volete più informazioni, quindi passate ai siti specifici ai forum. E da qui una nuova scoperta:

3) Non siete sole. Non importa che nella vita vera nessuno dei vostri conoscenti sappia chi sia il vostro nuovo oggetto del desiderio, avete trovato online tanta altra gente che vi capisce e condivide il vostro stesso interesse, potete finalmente parlarne con qualcuno.

4) Siete parte del fandom: Iniziate a seguire tutti gli eventi principali a cui il vostro idolo partecipa. Se si tratta di una serie avete ormai recuperato tutti gli episodi, siete al passo con l'America, conoscete tutti gli spoilers e avete iniziato a sentir parlare di fanfiction.

5)Ossessione: E' la fase più acuta del fangirlismo. Parlate solo del vostro cantante/attore/ telefilm preferito. Ogni cosa vi ricorda lui. Sapete più cose voi del vostro idolo che sua madre. Probabilmente siete anche in grado di dire quante volte è andato in bagno quel giorno. E naturalmente nessuno tranne voi potrebbe mai essere degno di fidanzarsi/sposarsi con lui. Se si tratta di una serie televisiva quasi sicuramente avete una coppia preferita che shippate come non mai. Avete visto gli episodi più volte e conoscete le battute a memoria, rebloggate i momenti salienti su Tumblr, leggete ormai più fanfiction che libri e amate o odiate gli autori (che ormai chiamate per nome, come fossero vostri amici) a seconda dell'andamento dell'episodio. 

6) La leggera perdita di interesse: Pian piano col passare del tempo non vi va più di fare la nottata per attendere il red carpet del vostro idolo o la nuova puntata dell'episodio. Non c'è più quell'essere elettrizzati come all'inizio, iniziate a perdervi qualche evento, a non vedere la puntata non appena esce. 

7) La migrazione. Continui ad interessarti al tuo idolo, al tuo telefilm, ma la passione iniziale è completamente scemata tanto che ben presto qualcos'altro attira maggiormente la tua attenzione e così pur mantenendo un posticino nel cuore per questo tuo vecchio amore con cui hai passato tanti bei momenti lo tradisci con uno nuovo. E il ciclo ricomincia



giovedì 8 novembre 2012

Le migliori dichiarazioni di sempre...

Oggi stavo guardando per caso October Road, non l'ho mai visto in vita mia quindi perdonatemi, ma non conosco mezzo nome. Comunque dicevo, guardavo October Road e mi son ritrovata nel momento in cui questo adorabile tizio sfigato si esaltava perchè la ragazza del fratello gli aveva fatto il suo sandwich preferito e lui parte a raffica con la dichiarazione d'amore, dichiarazione che mi ha ricordato molto una scena Brucas tra l'altro. Così, ho pensato perchè non fare una Top Ten con le migliori dichiarazioni dei telefim di sempre?

Ecco la mia personale classifica:

Partiamo dalla 10° classificata, che confesso si sarebbe piazzata un po' più su se avessi shippato qualcuno in Scrubs, ma che comunque meritava assolutamente di rientrare in classifica. Semplice e d'effetto.


Al 9° posto una scena da The Oc, con protagonisti Seth e Summer. Forse non è proprio una dichiarazione in piena regola, ma mi fa sciogliere come Seth abbia seguito e notato tutti quei particolari di Summer sin da quando erano piccoli.




Direttamente da The Vampire Diaries l'8° posto va ad una scena Delena. Poteva essere altrimenti?

Al 7° posto la triste scena della dichiarazione di Chloe attraverso la lettura della lettera. Inutile dirvi che ho copiato e salvato il discorso xD


Al 6° posto si piazza una scena di Gossip Girl. Ho aspettato quell'I love you di settimana in settimana con trepidazione e ho adorato tutto il discorso che B. ha fatto a Chuck e il modo spontaneo in cui quel ti amo le uscito. E' un vero peccato che Chuck al momento non potesse risponderle altrettanto.


Al 5° posto abbiamo un altro momento Chair, il secondo tentativo di Blair. Quel Chuck Bass I love you so much it consumes me di Blair che era da far venire i brividi. Cioè notate il labbro tremolante di lei mentre lo dice.  Da grande fan della coppia non ho potuto fare a meno di apprezzare.




Al 4° posto una delle mie scene preferite di Buffy, e naturalmente la dichiarazione non poteva che essere di Spike. Poteva esserci niente di più perfetto? E' persino riuscito a sdramatizzare sul momento finale.





Nella posizione numero 3, direttamente da One Three Hill la celeberrima scena Brucas di cui parlavo in precedenza. Come si può non sciogliersi di fronte a Lucas che sotto la pioggia elenca a Brooke i motivi per cui la ama? Un classico.



I fiumi dell'alcool fanno partorire a Logan quella che è una dichiarazione epica. Le ho assegnato il 2° posto, ma davvero sono stata a tanto così da darle l'indiscusso primo posto, anche perché Logan e Veronica sono una delle mie coppie preferite di sempre.



Anche se non avete mai visto Grey's Anatomy dovete conoscere questa scena! Come si può non assegnare il 1° posto a questo accorato prendi me, scegli me, ama me di Meredith? Bisognerebbe essere dei mostri senza cuore


Sicuramente ne ho dimenticata qualcuna strada facendo. Quali sono le vostre preferite?