Cerca nel blog

sabato 29 giugno 2013

Man of Steel

Io lo sapevo che non dovevo andare a vederlo, tutto dentro di me diceva di non andare a vederlo, poi però hanno fatto leva sul mio debole per Henry Cavill e ho ceduto. Non l'avessi mai fatto. Mi scuso con chi questo film l'ha trovato bello, ma personalmente l'unica cosa bella che c'era nel film era Henry Cavill. (E non per le sue doti di attore si intende). Solo i suoi primi piani mi hanno permesso di tirare avanti fino alla fine di un film che in una sola parola può essere riassunto come fracassone.


Andando un po' più nel dettaglio ecco alcune considerazioni assolutamente random sul film:
Potrei anche salvare l'inizio, ci poteva stare la parte su  Krypton e le motivazioni che spingono i genitori di Kal-El a mandarlo sulla terra. Poi flashback random sul giovane Clark (avranno evidentemente pensato che ne sapevamo abbastanza della sua giovinezza grazie a Smallville) e ci troviamo davanti ad un Clark Kent adulto che non fa il giornalista al Daily Planet, ma bensì fa lavoretti random aiuta persone e poi scompare. Questo già confesso che mi ha fatto storcere il naso. Poi la piatta narrazione continua fino a che Clark non scopre la sua storia, si incontra e si scontra con la super intrepida Lois Lane (l'adorabile Amy Adams) due scene contate insieme e già si raccontano i segreti e si fidano l'uno dell'alto. Non dico oltre su questa patetica storia d'amore. Finito ciò è finita anche la trama del filmperché per il resto è stata un'ora e passa di combattimenti che ad un certo punto iniziano a risultare lunghi e sfiancanti. Approfondimento psicologico e evoluzione dei personaggi naturalmente scordateveli.
Ah e vorrei soffermarmi un attimo sulla scena finale dopo che l’intero mondo è a conoscenza di lui, Clark si presenta al Daily Planet inforca gli occhiali  e si rende irriconoscibile. Seriously?!?
E poi le riprese con la telecamera a mano perché? A chi questa è sembrata una buona idea? Il mio mal di testa di certo non ha apprezzato.



martedì 25 giugno 2013

TWISTED!



E' Estate e questo significa, oltre al fatto che fa un caldo boia e che ve ne state andando a mare, che sono finite tutte le serie tv, lasciando così i poveri telefilm addicted con un senso di vuoto da colmare. Ora per fortuna che c'è l'Abc family che ha ormai capito che il filone mistery teen drama è la sua gallina dalle uova d'oro e quindi ci propone un nuovo telefilm sullo stesso genere : TWISTED
La trama è la seguente:

 Il sedicenne Danny Desai (Avan Jogia) ritorna a casa dopo aver passato cinque anni in riformatorio con l'accusa di aver ucciso sua zia quando aveva appena 11 anni. Appena tornato Danny cerca di riallacciare i rapporti con quelle che all'epoca erano le sue due migliori amiche, Jo e Lacey, che hanno passato anni a cercare di dimenticare il trauma e a scrollarsi l'immagine di BFF dell'assassino. Le cose si complicano ulteriormente quando in città viene commesso un altro omicidio, e indovinate chi é il principale indiziato secondo la polizia e il resto della città?

Fin'ora ho visto solo le prime due puntate, ma mi piace...l'idea generale è interessante, l' elemento mistery è ben gestito, non è per ora presente la componente trash come c'è per esempio in Pretty little liars, anche il tentativo di Danny di cercare di reinserirsi "in società" mi sembra credibile. Il personaggio che è sicuramente più interessante e che catalizza l'attenzione è quello di Danny, che è anche il personaggio più completo fin'ora. I dialoghi sono spesso ironici e sagaci. Tra gli attori il solo che spicca e Avan Jogia, cioé l'attore che interpreta Danny, gli altri hanno la classica capacità recitativa degli attori da teen drama, però per una volta il cast è composto davvero da quasi liceali e non da 30enni nei panni di 17enni. Anche se vedere un teen drama in cui gli attori sono più giovani di te può portarti a farti sentire un tantino vecchia u,u
Se continua così e non sfocia in un mega triangolo Danny-Jo-Lacey direi che questo show potrebbe essere un piacevole intrattenimento per questa estate.

martedì 18 giugno 2013

Hot,rich and British!



Con questo post inizio una nuova rubrica in collaborazione con la bella Laura che  avrà cadenza un po' quando ci pare, in cui abbiamo intenzione di mettere a confronto di volta in volta due diversi bei manzi dello star system a condizione che siano rigorosamente britannici e voi potrete votare per l'uno o per l'altro! I due candidati che inaugureranno la rubrica sono stati scelti perché un po' di tempo fa in una camera d'albergo di Roma io e Laura abbiamo partecipato ad un accesso dibattito su una nodosa e delicata questione : chi è meglio tra Ed Westwick e Robert Pattinson? Questi sono i veri problemi, altro che la fame nel mondo! Sono sicura che come noi altre migliaia di persone si interrogano sulla questione, o forse no,  ma tanto a noi che importa? Quindi signore e signori all'angolo rosso abbiamo Ed Westwick aka Chuck Bass di Gossip Girl e all'angolo blu Robert Pattinson meglio conosciuto come Edward di Twilight. Dopo che verranno sottoposti ai nostri spietati giudizi solo uno ne uscirà vincitore, chi sarà?


    ED WESTWICK     


                             

Classe 1987, Ed Westwick ha ancora uno svantaggio rispetto allo zannuto collega: se si pronuncia il suo nome al cospetto di gente inopinatamente disinformata su di lui, è piuttosto probabile che si riceva una risposta quale Edchiiii?
Infatti il suo ruolo più noto, e ancora iconico nonostante lo show che lo ospita, Gossip Girl, sia lentamente caduto in rovina, è quello di Chuck Bass. Anche chi non ha mai visto il teen drama CW, infatti, conosce il fittizio miliardario newyorchese. Come Pattinson, però, Westwick si dà da fare: è lui il segretario di Di Caprio in J.Edgar - ruolo minuscolo, ma Eastwood è Eastwood, sempre lui sarà Mercutio nel Romeo & Juliet che è stato girato (anche) in Italia, noi donne siamo sicure che saprà conquistarci anche con la parrucchina à la Marzullo che è stato costretto ad indossare.


PRO                                                                                              
E' talmente bello che quando lo guardi non presti più attenzione a ciò che dice, quindi anche nel caso in cui dovesse rivelarsi un deficiente non ve ne accorgereste. 
Ha un animo rock, faceva persino il cantante e insomma i musicisti sono sexy.
Sprigiona self-confidence da tutti i pori e per me la sicurezza in se stessi è importante.
Quando vuole ha un modo di vestirsi alla Pete Doherty davvero niente male.
Non fatevi ingannare dall'arroganza del personaggio che l'ha reso celebre, lui è un tenero fiore.
L'ho già detto che è sexy?
Plus, anche se ho sempre sperato che si mettesse con la collega Leighton Meester, è in realtà single.

CONTRO
Fuma.
Da vero inglese beve un po' troppo.
E' un po' tamarro inside, quindi a volte può uscirsene con degli outfits che farebbero impallidire chiunque.
Se non vi piacciono i tatuaggi potrebbe essere un problema
In più, ha il tremendo vizio di portare  anelli-patacche al mignolo.



ROBERT PATTINSON


Ciuffo simil-ramato dotato di vita propria, colorito un po' pallido e quindi molto British, l'aria da bohemien con stile che ben si sposa sia coi completi Dior sia con le tenute da accattone che hanno le star quando credono di non essere fotografate, Robert Pattinson ha una filmografia piuttosto ricca per uno che prima di Twilight non era quasi nessuno Il suo primo ruolo da ribalta planetaria è stato quello di Cedric Diggory nel quarto film di Harry Potter, ma è stato solo col vampiro sbriluccicante di Twilight, film del 2008 tratta dal primo libro della saga di succhiasangue romantici più venduta di sempre, che l'attore londinese è diventato una star, anzi un brand, al punto che ne è stata scritta una biografia quando lui aveva qualcosa come venticinque anni (e qualcuno l'ha persino letta).
Dopo essere stato il vampiro e poi il cornuto più famoso del pianeta, oggi Pattinson sta cercando di rifarsi una verginità, cinematografica naturalmente, con film seri (va bene, escludiamo Bel-Ami e pure Acqua agli Elefanti, ma Cosmopolis era serio secondo quelli che l'hanno capito) e probabilmente sta anche pregando che Max Irons lo soppianti nel cuore di svariati milioni di teen 
agers sparse per il globo. Ce la farà? Ai posteri l'ardua sentenza

PRO
Sembra umile e con i piedi per terra
Anche lui come il suo rivale è un musicista e ripeto questo è sempre un punto in più per quel che mi riguarda
Ama gli animali e i bambini e si dà anche alla beneficenza
Ha un'animo sensibile e dei sani valori
E' un po' un antidivo, non se la tira affatto, cosa non da poco nel mondo dello star system
Cosa scontata, ma non per questo da non inserire : è un gran  bel manzo

CONTRO
E' un po' troppo timido
E' sempre preso nel tira e molla con la fidanzata storica Kristen Stewart
E' un insicuro
E' praticamente irraggiungibile
A volte fa delle battute che capisce solo lui




Chi preferite dei due? Votate pure!
Ps: Se avete proposte per il prossimo scontro sono ben accette :)


giovedì 13 giugno 2013

Il fascino del bad boy


Da Sebastian Valmont in cruel intentions, passando per Chuck Bass, Damon Salvatore fino ad arrivare in giovane età ad Eric di Rossana, da sempre ho avuto un debole per i bad boys. Infatti, quando leggo un libro, vedo un film , un telefilm  o persino un cartone animato è difficile che mi piaccia qualcuno di diverso dal bad boy. E' così raro che credo non sia accaduto più di un paio di volte, quando non c'era nessun bad boy a disposizione praticamente. Che poi magari definirli bad boy a volte è esagerato, ma comunque sono almeno personaggi con forte carattere o personalità. Di solito questo genere di personaggio è self-confident, ha la lingua tagliente e le battute migliori e generalmente sono sexy come pochi  In più spesso hanno un'oscuro e misterioso passato che è all'origine del loro comportamento, ma molto spesso se scavi più a fondo, sotto le barriere e gli strati che si sono posti a difesa si rivelano essere buoni come il pane.
Fino a che ci saranno i bad boys  assisteremo inevitabilmente  anche alla storia d'amore in cui l'eroina di turno  lentamente riesce a fare breccia nel suo cuore. E' la solita vecchia storia, ma funziona sempre. 
Naturalmente per quanto mi piacciano, spero di non incontrarne mai uno nella vita vera, ho il presentimento che non sarei fortunata come l'eroina di un film xD
Quali sono i vostri bad boy preferiti?

mercoledì 5 giugno 2013

OTP la vendetta [telefilm edition]


So che non vedevate l'ora di leggere la seconda parte della mia Top Ten sui miei One True Pairing dei telefilm . Ma anche no direte voi, però che volete io ormai l'ho fatta e quindi vi beccate la seconda parte della classifica, che ripeto in realtà non segue un ordine di preferenza, perché non  si può scegliere tra i propri OTP. 
Nel caso qualcuno si fosse perso l'imperdibile prima parte: Potete correre a leggerla QUI

Quindi bando alle ciance e questa volta si inizia dagli Spuffy:


6) Spike & Buffy: Buffy era un bel telefilm intendiamoci, ma la cosa che mi ha appassionata di più per tutta la durata dello show erano le interazioni tra Buffy & Spike. Innanzitutto ci troviamo davanti ad un legame che è stato costruito lentamente e sapientemente, Buffy e Spike  all'inizio erano nemici mortali. Infatti per Spike Buffy non era altro che l'ennesima cacciatrice da sconfiggere.Tuttavia col tempo i due sono diventati prima alleati, poi confidenti, amici, amanti, il tutto descritto in maniera estremamente realistica e  il rapporto alla fine è cresciuto così tanto che Spike ha riacquistato l'anima per lei, è diventato una persona su cui Buffy potesse sempre appoggiarsi e contare e alla fine il suo Campione(piango ancora per il dolce amaro momento finale). In più avevano passione, chimica e uno scambio di battute sempre assolutamente fantastico, che si può volere di più? 
 Momento preferito:

***



7) Derek & Meredith: Onestamente non so perché mi piacciano così tanto Meredith & Derek insieme, ci sono stati dei momenti in passato in cui non la sopportavo neanche Mer, era un po' troppo dark and twisty  per i miei gusti u,u Ciononostante io non riuscivo a rilassarmi in una puntata di Grey's Anatomy senza stare in ansia per le sorti di questa coppia e ancora oggi posso continuare a sopportare le morti, le catastrofi naturali, li sfasci delle altre coppie, l'importante è che loro due siano vivi e insieme.

Momento in cui ho capito che sarebbero stati finalmente insieme:

***



8) Logan & Veronica: E' difficile da credere all'inizio della serie che lo stronzetto strafottente che appare guidando un'auto gialla sarà uno dei migliori personaggi della serie e tanto meno che sarà colui che shipperò con l'intrepida Veronica, eppure è proprio così che è andata. Certamente la loro non è stata una storia facile,  hanno attraversato tanti momenti difficili, c'è stato tanto drama, tante liti eppure ogni volta che penso ad una storia d'amore Epica, non posso che pensare a loro perché come dice Logan "No one writes songs about the ones that come easy"
Momento in cui ho iniziato a shipparli: 

***


9) Elena & Damon: Ci sono diverse ragioni per cui shippo delena, prima di tutto è perché adoro Damon Salvatore e quindi probabilmente lo shipperei con chiunque lui voglia stare (ad eccezione di Bonnie) purché sia felice. Ma sopratutto shippo Delena perché credo che entrambi facciano uscire un lato diverso dell'altro, con Elena Damon mostra come sotto la facciata da bad boy ci sia in realtà una persona buona, che tiene e si preoccupa per gli altri, con Elena viene fuori l'umanità di Damon. Elena d'altro canto in presenza di Damon è più viva, più spensierata e mi piace questa Elena. In più i due hanno una chimica pazzesca e infine anche qui ho apprezzato molto il lungo cammino che hanno fatto per arrivare al punto dove sono ora, hanno imparato pian piano a conoscersi, fidarsi e infine amarsi.
Best I love you:



***


10) Last but not the least,Brooke & Lucas: Sarà che non mi è mai piaciuta Peyton, ma per me Brooke e Lucas erano fatti l'uno per l'altra. Erano dolcissimi insieme e mi hanno fornito alcuni dei miei momenti preferiti nel mondo dei telefilm. Quando scoprì che non sarebbero mai finiti insieme mi si distrusse il cuoricino!

Favourite moment: 



domenica 2 giugno 2013

Brad ti puoi tagliare i capelli please?


Devo fare una confessione : io adoro i Brangelina, cioè guardateli sono la perfezione.
C'è solo un piccolo particolare che mi disturba nel guardare queste foto.
I capelli di Brad Pitt.
Quest'uomo è sempre figo e sicuramente preferisco questa nuova lunghezza a questa QUI ( che solo Sawyer di Lost poteva permettersi), però qualcuno può andare a tagliarli i capelli nel  sonno e rendermi più felice?



Ps: Per i commenti ho dovuto ripristinare i captcha che io disprezzo con tutta me stessa perché ero sommersa da messaggi di spam purtroppo, spero di poter ritornare ad un blog senza captcha al più presto...