Cerca nel blog

domenica 21 gennaio 2018

Big little lies, Reese Whiterspoon e la sua casa di produzione

Se avete seguito i Golden Globes 2018 recentemente certamente saprete che Big Little Lies si è portato a casa ben 4 premi: miglior miniserie o film per la televisione, miglior attrice in una miniserie (Nicole Kidman), miglior attrice non protagonista (Laura Dern) e miglior attore non protagonista (Alexander Skargaard).

E sono tutti premi dannatamente meritati, la serie è fatta benissimo, il mistero che fa da filo conduttore ti tiene incollata allo schermo, i personaggi sono davvero credibili e il cast recita in maniera magistrale e Alexander Skargaard in particolare riesce a mettere in scena un cambiamento del suo personaggio in pochi istanti, da far paura.

Se non avete mai visto Big little lies vi do qualche informazione in più: E' tratto dall'omonimo best seller di Liane Moriarty e nonostante ha un nome che ricorda molto Pretty little liars, vi assicuro che i due non hanno niente in comune, se non avere un omicidio e delle donne come protagoniste come punto di partenza.
Trama di Big Little Lies:
Celeste ( Nicole Kidman), Jane (Shailene Woodley)e Madeline (Reese Witherspoon)  sono tre amiche e madri che vivono a Monterey e sono alle prese con i piccoli e grandi problemi della vita quotidiana. Madeline soffre perché la figlia sta crescendo a fianco della nuova compagna dell’ex marito, Jane è una ragazza madre con un trauma alle spalle da superare, mentre Celeste subisce gli abusi del marito (Alexander Skargaard). Le loro vite vengono scosse da un brutale omicidio, avvenuto durante una festa di beneficenza per i genitori nella scuola frequentata dai loro figli.


Quello che forse non sapete però è che Nicole Kidman e Reese Witherspoon non hanno solo recitato nella serie, ma l'hanno anche coraggiosamente prodotta. La Witherspoon in particolare ha fondato nel 2011 una propria casa di produzione con cui ha poi prodotto L’amore bugiardo – Gone Girl di David Fincher e Wild, per cui si è anche conquistata una nomination all’Oscar come attrice protagonista.
E anche se è vecchio vorrei condividere con voi il discorso di Reese ai  Women of the Year Awards nel 2015 in cui spiega perché ha deciso di imbarcarsi nell'impresa di fondare la propria casa di produzione perché penso possa essere di ispirazione per tante altre giovani ambiziose donne là fuori.


Spero non solo di avervi fatto venire un po' voglia di vedere Big Little Lies, ma anche di avervi ispirato un po'.


8 commenti:

  1. Sì, decisamente mi hai invogliato a vedere questa serie: ma avrà altre stagioni?

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrà una seconda stagione e onestamente son curiosa di sapere cosa inventeranno considerando che la serie era stata concepita come auto conclusiva e la prima stagione ha un finale ben definito

      Elimina
  2. Sono curiosa di vederla adesso! Mi piacciono un sacco questo tipo di serie (Pretty Little Liars era notevole nelle primissime stagioni, poi è caduta in un trash clamoroso... che ho comunque amato e guardato fino all'ultima puntata, come una droga :D )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io l'ho vista nonostante tutto fino alla fine! Fammi sapere se ti piace poi questa qui ;)

      Elimina
  3. Bene per la 2° stagione. La prima merita. Spero resti Jean marc Vallee che è un grande regista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono molto curiosa per la seconda specie ora che hanno detto che la Streep si unirà al cast!

      Elimina